Progetto

Corso di Karate per bambini e genitori

Obiettivo:

Utilizzare il karate come metafora per sviluppare le tematiche psico-relazionali che sono alla base del processo motivazionale quali:

    • Concentrazione
    • Capacità di raggiungere un obiettivo
    • Autostima
    • Fiducia in se stressi e nell’altro
    • Capacità di gestire il conflitto
    • Iternal locus of control
    • Gestione del’insuccesso
    • Flessibilità
    • Riconoscimento e gestione delle emozioni

Modalità di intervento con i bambini:

Nel karate che proponiamo ai bambini di età compresa tra i 6 e i 14 anni l’aspetto ludico è di rilevanza fondamentale, perchè è attraverso il gioco che si possono sviluppare le competenze sopra citate.

L’aspetto tecnico come lo studio dei fondamentali (kihon) dei kata (sequenze figurate) e kumite ( esercizi di preparazione al combattimento) forniscono un contenitore strutturato ideale per sviluppare le competenze psico-relazionali di un individuo.

Nella contesto del karate l’esercizio fisico diventa lo strumento per consolidare processi automotivazionali e stimolare gli allivi ad una crescita continua.

Proposta:

percorso di un’ora a settimana da ottobre a maggio per bambini di età compresa tra i 6 e i 14 anni divisi per fasce di età ( 6/8 – 9/11- 12/14) con un numero massimo di 25 partecipanti a corso.

Modalità di intervento con i genitori:

Le stesse tematiche possono essere affrontate con i genitori portando maggior attenzione al significato psicologico del lavoro corporeo con l’intezione di renderli più consapevoli e padroni di uno strumento di educazione/relazione con i propri figli.

Proposta:

quattro incontri di due ore ciascuno di approccio al karate e condivisione dell’esperienza.

Conduttori:

Francesco Canepa: Diplomato ISEF, Maestro di karate

Chiara Nardini: Psicologa, Psicoterapeta a mediazione corporea.